Loader

Un altro passo nel dialogo: Manifesto Interreligioso dei Diritti nei percorsi di fine vita

Un altro passo nel dialogo: Manifesto Interreligioso dei Diritti nei percorsi di fine vita

Il 5 febbraio 2019 nella Sala del Commendatore – Complesso Monumentale S. Spirito via S. Spirito 3 Roma – verrà firmato dai rappresentanti di Comunità religiose nazionali un manifesto che definisce i diritti e garantisce, oltre alle cure, il rispetto della dignità e il supporto religioso e spirituale per chi si trova nella fase finale della vita in strutture sanitarie. 

Un lavoro importante frutto di una particolare sensibilità nei confronti del dialogo interreligioso in ambito sanitario, volto a creare un percorso che porti ad impegni concreti che già troveranno, nel pomeriggio, l’insediamento di un Tavolo di lavoro che possa effettivamente trasformare questi diritti in procedure operative.

Il documento è un importante punto di arrivo di un percorso iniziato lo scorso anno e pienamente condiviso tra le confessioni religiose. È particolarmente significativo il fatto che le confessioni religiose abbiamo deciso di sottoscrivere il Manifesto all’interno della Settimana Mondiale dell’Armonia tra le Fedi (World Interfaith Harmony Week), promossa ogni anno dall’Assemblea Generale delle nazioni Unite.

Il Gruppo Promotore, costituito da ASL Roma 1, GMC – Università Cattolica del Sacro Cuore e Tavolo Interreligioso di Roma, vuole essere anche un punto di riferimento per realizzare e sostenere nuove iniziative volte a promuovere il percorso quale modello di accoglienza, sostegno e rispetto della fede di tutti replicabile in altre realtà sanitarie.

Oltre al Gruppo Promotore, i firmatari del Manifesto sono: Centro Islamico Culturale d’Italia,Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, Diocesi Ortodossa Romena d’Italia, Hospice Villa Speranza – Università Cattolica del Sacro Cuore, Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai, Unione Buddhista Italiana, Unione Comunità Ebraiche Italiane, Unione Induista Italiana, Unione Italiana Chiese Cristiane Avventiste del Settimo Giorno, Vicariato di Roma, AVO (Associazione Volontari Ospedalieri), CSV Lazio (Centro Servizio per il Volontariato), Cittadinanzattiva – Tribunale per i Diritti del Malato, un Operatore Socio Sanitario in rappresentanza della categoria.

PROGRAMMA

Cerimonia per la Firma

 Ore 10.00

 Accoglienza

Saluti Istituzionali

Angelo Tanese – Direttore Generale ASL Roma 1

Pier Francesco Meneghini – Presidente Gemelli Medical Center

Maria Angela Falà – Presidente Tavolo Interreligioso di Roma

Ore 11.30

Presentazione del Progetto

Monica Mondo

Ore 12.00

 Lettura dei Diritti

Sebastiano Somma

Firma del Manifesto

 

Salone del Commendatore Complesso Monumentale Santo Spirito – Borgo S. Spirito, 3 Roma

No Comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: