Attività del Tavolo Interreligioso di Roma

Sintesi delle attività realizzate dal Tavolo Interreligioso di Roma dalla firma del Protocollo d’Intesa al 2008.

Incontri settimanali con gli esponenti delle sei Comunità Religiose, proposti durante l’orario scolastico agli studenti delle Scuole Secondarie di I e II grado statali e paritarie. Tali interventi sono stati diretti all’ampliamento dell’offerta formativa, con un percorso di conoscenza e riflessione sulle diverse religioni cui appartengono attualmente gli allievi migranti e italiani.

Gli incontri, di due ore ciascuno, sono stati diversificati nell’approccio pedagogico e metodologico per classi d’età.

Alle Scuole Secondarie di I grado i docenti delle Comunità hanno proposto la conoscenza del significato, della storia, dei simboli, delle tradizioni e festività della singola religione, proponendo inoltre visite guidate ai luoghi di culto presenti nella città.

Alle Scuole Secondarie di II grado la presentazione delle singole religioni è avvenuta attraverso l’esposizione dei concetti filosofico-teologici fondamentali.

Gli esponenti del Tavolo Interreligioso di Roma, nel corso degli dieci anni di attività, hanno incontrato complessivamente 39.709 studenti di 457 scuole di Roma, con 1587 docenti. Alle 1701 classi partecipanti, al termine dei sei incontri, è stato consegnato un attestato.

Riunioni programmate alla fine di ogni anno scolastico tra presidi, docenti e Comunità Religiose, per l’elaborazione di schede, relazioni di valutazione e verifica, da utilizzare per monitorare le attività del Tavolo Interreligioso di Roma.

Tavole rotonde organizzate per gli studenti delle Scuole Secondarie di II grado con le sei Comunità Religiose, cui si è unita nei primi due anni anche la Comunità Cattolica, sui seguenti temi:

  • La natura, l’ambiente e l’uso delle risorse

  • La donna nella famiglia e nella società

  • Rapporto tra Stato e religioni

  • L’interpretazione dei testi e la cultura religiosa

  • Modernità, crisi del mondo moderno e religioni

  • Religioni e concetto di lavoro.

  •  Valori comuni alle diverse religioni

 

 Realizzazione di progetti su argomenti proposti dagli studenti, per approfondire aspetti legati alle diverse appartenenze religiose. A partire dal 2003, il Tavolo ha proposto l’approfondimento nell’ambito di un unico tema-cornice:

  • La religiosità nella vita quotidiana (2003)

  • I luoghi di culto nelle diverse religioni (2004)

  • La visione del matrimonio nelle diverse religioni (2005)

  • Le regole alimentari nelle diverse religioni: origini e motivazioni (2006)

  • Oggetti e simboli nella vita religiosa della diverse religioni (2007)

 

I diversi progetti sono stati trattati utilizzando vari linguaggi espressivi (mostre, spettacoli teatrali, interviste, dibattiti), informatici (ipertesti, pagine web), di scrittura (testi, dossier, giornale murale) e video (servizi fotografici, prodotti multimediali). Fino al 2008 i progetti realizzati sono stati 123 e hanno coinvolto 10890 studenti.

Schede storiche e bibliografiche sulle sei religioni inviate nelle scuole (1999).

CD RomConoscere l’altro” ipertesto per le scuole (2000).

Calendario multireligioso realizzato dalle scuole come prodotto finale di un progetto inserito all’interno del Piano di Offerta Formativa (2001).

Manifesto sul tema “Le religioni a Roma” (2002).

Centro Informazione e Documentazione Multireligiosa del Tavolo Interreligioso di Roma attivato con uno spirito d’informazione sul pluralismo religioso, rivolto a docenti, studenti e cittadini interessati. Lo sportello ha avuto sede presso il C.I.E.S. (Centro Informazione e Educazione allo Sviluppo), Via delle Carine, 4 – Roma (2002-2003).

Conferenze per la cittadinanza organizzate dal Tavolo Interreligioso di Roma, dal Centro Informazione e Documentazione Multireligiosa, dall’Assessorato eDipartimento Politiche Educative e Scolastiche, presso la Facoltà di Scienze della Formazione – Università “Roma Tre” – sui seguenti temi:

  • Unione Induista Italiana “Secolarismo e religione: un parallelo tra Italia e India” (2002)

  • Centro Islamico Culturale d’Italia “L’Islam nell’immaginario collettivo” (2002)

  • Centro di Cultura Ebraica “L’Interpretazione dei testi e le sfide del mondo contemporaneo” (2002)

  • Coordinamento Chiese Valdese, Metodista, Battista, Luterana, Salutista di Roma “Protestantesimo, mondialità e pluralismo religioso” (2003)

  • Fondazione Maitreya, Unione Buddhista Italiana “La via della felicità. L’esperienza del Buddha nelle società occidentali” (2003).

  • Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova “Le attività socio-culturali nell’esperienza religiosa dei Testimoni di Geova” (2003).

Video-documentario “Conoscere l’altro. Luoghi di culto a Roma”, dove insieme agli spazi sacri si è introdotti ad alcuni riti specifici per ciascuna Comunità Religiosa (2005).

PubblicazioneConoscere l’altro. Culture e religioni tra i banchi di scuola”. Contributo al percorso di pratica del pluralismo religioso e dell’incontro interculturale (Quaderni Intermundia, 2005).

Tavola rotonda sul tema “Pluralismo Religioso ed Educazione Interculturale”, promosso dal Tavolo Interreligioso di Roma e dall’Assessorato Politiche Educative e Scolastiche, con interventi di rappresentanti del mondo della scuola, delle comunità dei migranti, della stampa. La tavola rotonda si è svolta nella “Sala Pietro da Cortona” dei Musei Capitolini, Piazza del Campidoglio, Roma (2005).

Eventi di presentazione delle attività del Tavolo Interreligioso di Roma. Le manifestazioni si sono svolte nella “Sala Sinopoli” dell’Auditorium Parco della Musica, Viale P. De Coubertin, 30 – Roma (dicembre 2005, aprile 2007, gennaio 2008), alla presenza di 1200 studenti in rappresentanza delle classi che hanno partecipato agli incontri.

Seminari di conoscenza degli elementi fondamentali delle singole religioni. Diretti agli insegnanti della Scuola dell’Infanzia, tenuti dagli esponenti delle Comunità Religiose nella sede della “Città Educativa”, Via del Quadraro, 102 – Roma (2006, 2007) presso l’Istituto Superiore “Leonardo Da Vinci” Via Cavour, 258 – Roma (2008).

Nel 2008 è terminato il programma pluriennale con il Comune di Roma, ma sono continuate le attività del Tavolo che, convinto del proprio mandato, ha perseguito l’opera di informazione e riflessione sul pluralismo religioso e il dialogo interreligioso e interculturale. 

Nel 2009-2011 il Tavolo, in collaborazione con il CIDI (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti), ha realizzato il progetto “Città Plurali. Incontri sul pluralismo culturale e religioso nella Provincia di Roma” promosso dall’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma. In questo caso, il target a cui il progetto era rivolto era costituito da studenti, insegnanti, dipendenti di enti locali, operatori di servizi pubblici e sociali, presidenti di associazioni di migranti o attive nell’ambito dell’interculturalità. 

Si è trattato di seminari pomeridiani nelle biblioteche aderenti al progetto “Biblioteche del Mondo” in quei comuni della provincia romana dove la realtà dell’immigrazione e dunque anche la pluralità religiosa è più significativa: Anzio, Ladispoli, Lanuvio, Guidonia Montecelio, Monterotondo, ecc. 

In ognuno dei seminari , le 6 comunità hanno affrontato diverse tematiche quali “le libertà religiose nella società multiculturale”; “la famiglia e l’educazione nella visione delle diverse religioni”; “i temi eticamente sensibili nelle società complesse”

Ai partecipanti è stata distribuita anche la nuova pubblicazione del Tavolo “Città plurali. Percorsi di conoscenza e dialogo interreligioso nel territorio della provincia di Roma

Sempre nell’ambito del progetto, è stato tenuto un dibattito pubblico sul tema “Stato laico e libertà religiosa “ presso il Salone dell’editoria di Grottaferrata e sono stati realizzati incontri e conferenze presso Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma. 

Dal 2010 il Tavolo Interreligioso di Roma partecipa attivamente al “Laboratorio per l’accoglienza” operante all’interno dell’Ospedale S. Spirito della ASL RM E di Roma. Il laboratorio ha realizzato l’opuscolo “Accoglienza delle differenze e specificità culturali e religiose nelle strutture sanitarie ospedaliere e territoriali della Regione Lazio. Raccomandazioni per gli operatori sanitari da parte delle comunità religiose che, come recita l’introduzione “..concretizza un percorso di riflessione, di proposte d’interventi e di iniziative miranti alla costruzione di un modello di “buone pratiche”, caratterizzate dal riconoscimento dell’importanza del rispetto delle radici culturali, della spiritualità e delle diverse appartenenze religiose di ciascun individuo, e delle persone malate in particolare.” 

Gli Esponenti del Tavolo hanno tenuto lezioni nell’ambito del Corso di formazione (della durata di 30 ore) sulle “Competenze per l’Accoglienza interculturale e plurireligiosa” promosso dal CESV per Volontari ed Operatori sanitari che operano presso l’Ospedale S. Spirito di Roma, che ha poi finanziato il volume “Salute e Spiritualità”. 

Il 28 febbraio 2014 è stato firmato il Protocollo d’Intesa tra la AUSL RME, 9 Esponenti delle Istituzioni Religiose e Rappresentanti di 5 Associazioni Civiche, per la realizzazione di un’accoglienza interculturale e multireligiosa nell’Ospedale e nelle strutture sanitarie territoriali. 

Come da protocollo, è stato attivato nell’Ospedale il servizio di assistenza plurireligiosa per i degenti e di consulenza per la dirigenza amministrativa e sanitaria. 

Affinché l’operato di tutti questi anni non andasse perduto, gli esponenti del Tavolo Interreligioso di Roma hanno deciso di costituirsi in Associazione Culturale senza scopo di lucro (14 febbraio 2011), affidando la presidenza a Paola Gabbrielli Piperno. 

In una città quale Roma, ormai multiculturale e plurireligiosa e chiamata ad essere luogo di incontro e di accoglienza, il Tavolo Interreligioso di Roma è divenuto sempre di più uno strumento prezioso di “alfabetizzazione al pluralismo religioso”; la sua forza ed unicità è costituita dalla dimostrazione che il dialogo e la comunicazione tra le religioni sono davvero possibili, visto che gli Esponenti che da tanti anni ne fanno parte e operano insieme per realizzare ogni singolo progetto e ogni percorso, sperimentano per primi la via del dialogo, del confronto e del rispetto reciproco. 

Proseguendo nell’attività per il rispetto del pluralismo religioso in ambito sanitario, il Tavolo partecipa dal 2011, al Comitato per interventi sull’accoglienza delle persone malate e l’elaborazione del “Protocollo d’Intesa tra le diverse Comunità religiose e  l’Ospedale S.Camillo-Forlanini di Roma.”La presentazione ufficiale e la firma del Protocollo è avvenuta il 4 giugno 2012 nell’Aula Magna dell’azienda sanitaria S. Camillo-Forlanini. 

Anche in questa azienda ospedaliera è’ stato attivato il servizio di assistenza plurireligiosa e sono stati realizzati seminari con medici e infermieri in diversi reparti e su diverse tematiche. 

Il Tavolo è stato inoltre partner nel progetto FEI “ Per un Ospedale culturalmente competente” finanziato dal Ministero dell’Interno. 

Le iniziative in ambito sanitario hanno suscitato l’attenzione e l’interesse del Ministero della Sanità: il Dipartimento della programmazione e dell’ordinamento del servizio sanitario nazionale ha avanzato la proposta dell’istituzione di un apposito Gruppo di Lavoro Nazionale per “Accoglienza delle specificità culturali e religiose nelle strutture sanitarie” composto da rappresentanti espressi dal Ministero della Cooperazione internazionale ed integrazione, dai Rappresentanti delle varie fedi religiose, dalle Regioni, dalle Aziende Sanitarie RME , A.O. San Camillo-Forlanini e INMI L.Spallanzani, dalla FNOMCeO, dall’IPASVI e dagli Ordini nazionali dei Psicologi e degli Assistenti sociali.

Nel 2015 è stato istituito presso il Ministero del Lavoro e dell’Integrazione il Tavolo Interreligioso Nazionale, coordinato dall’On.le Franca Biondelli; il Tavolo Interreligioso di Roma partecipa attivamente ai tre gruppi di lavoro su Comunicazione, Istruzione, Sanità.

Nel 2012 il Tavolo ha collaborato con il Museo Nazionale di Arte Orientale “Giuseppe Tucci” per un ciclo di conferenze su “Fedi e simboli religiosi nelle arti” che hanno affiancato le visite alle collezioni del Museo. 

Nel 2013 il Tavolo ha collaborato con la Sovrintendenza ai Beni Archeologici del Lazio e la CoopCulture per la realizzazione di una parte del Progetto “ Costantino “. 

Gli Esponenti del Tavolo hanno tenuto lezioni e realizzato visite guidate ai luoghi di culto destinate a insegnanti, guide turistiche, archeologi e mediatori culturali. 

Nel 2014 al Tavolo è stato affidato dall’Assessorato alle Politiche Educative del Comune di Roma il Corso per le insegnanti delle scuole dell’infanzia di Roma, articolato in seminari di studio, tavole rotonde, visite ai luoghi di culto delle diverse tradizioni religiose, produzione di materiali didattici.

Il Tavolo è iscritto nel registro dell’UNAR, nel registro della Regione Lazio, nel registro dei fornitori del Comune di Roma, fa parte del Forum Provinciale per la Pace, del Forum Immigrazione PD, di “L’Italia sono anch’io” e del Tavolo Interreligioso nazionale . 

La sede legale del Tavolo è in via Merulana,198; la sede operativa è in via delle Carine,4 presso il Centro di Documentazione Interculturale CIES.

 

 

Tavolo Interreligioso di Roma

Riepilogo partecipazioni 1998-2008

     Anno Scolastico Scuole Second. di 1° e 2° grado coinvolte negli incontri Classi Studenti Scuole Second. di 1° e 2° grado coinvolte nei progetti di approfondimento Classi Studenti
primo anno 1998-1999 49 74 1776 0 0 0
secondo “ 1999-2000 57 209 4803 0 0 0
terzo     “ 2000-2001 27 156 3744 12 37 851
quarto   “ 2001-2002* 32 128 3072 14 42 966
quinto   “ 2002-2003 36 144 3456 15 58 1334
sesto     “ 2003-2004 44 164 3936 11 43 989
settimo “ 2004-2005 52 188 4512 13 52 1196
ottavo   “ 2005-2006 56 224 5376 18 72 1656
nono     “ 2006-2007 58 230 5527 23 88 2023
decimo   “ 2007-2008 46 184 3507 17 75 1875
totale 457 1701 39709 123 467 10890
* dal quarto anno le scuole possono partecipare con un massimo di quattro classi ciascuna
FONTE: Ricerca della Dottoressa Rossella Nepi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: